Schede Verticali

Contesto

Nawart Press è un’associazione e piattaforma mediatica creata dalle tre giornaliste indipendenti Giulia Bertoluzzi, Costanza Spocci ed Eleonora Vio nel marzo 2015.

Giulia, Costanza ed Eleonora si sono conosciute al Cairo negli anni post-Rivoluzione e hanno deciso, memori delle esperienze individuali consumate sul campo, di dare vita ad un laboratorio giornalistico dai contenuti unici e originali, per un pubblico sia italiano che estero.

Nawart si occupa di affari esteri e, puntando sull’interscambio umano e professionale, si pone quale primo e più importante obiettivo quello di affrontare temi di cui i media mainstream tendono a non voler parlare. Nawart sceglie di raccontare storie singolari, piccole ma al contempo universali, e le sviluppa attraverso l'adozione delle diverse tecniche del reportage, dell’intervista o dell’analisi. Nawart approccia l'informazione dal basso verso l’alto, portando in luce la vita reale dei protagonisti che animano la storia di oggi e cercando di allontanarsi dalle tante false dicerie, dai luoghi comuni e dagli stereotipi.

Macchine e cavalletti alla mano, le donne di Nawart scattano foto e girano video-reportage o documentari con lo scopo di creare un ponte tra loro, i lettori, gli ascoltatori e la società. Gli strumenti tecnologici aiutano a immortalare gli istanti “che contano” e per condividerli in uno scambio costante con gli utenti. Per abbattere il più possibile le barriere comunicative, il sito di Nawart Press e i numerosi servizi pubblicati vengono proposti in italiano, inglese, francese e tedesco, ed in futuro altre versioni in lingua verranno aggiunte.

The Railway Diaries è il nome del primo progetto giornalistico di Nawart Press, realizzato tra maggio e luglio 2015, un viaggio via terra lungo l’affascinante Via della Seta, soffermandosi su Balcani, Grecia, Turchia, Iraq e Iran, fino ai paesi dell’Asia Centrale. The Railway Diaries racconta temi di attualità, dalla questione curda ai grandi flussi migratori, dando voce a coppie di donne eccezionali, talvolta con un per ruolo socialmente o politicamente utile ma, più spesso, costrette a vivere nell’ombra.

Far Right: A New Frightening Normal nel 2016-2017 ha investigato, prima che i media tradizionali se ne interessassero, l’espansione dei movimenti e partiti di estrema destra in Europa ed in particolar modo in Ungheria, Austria, Slovacchia, Germania, Francia, Belgio e Polonia. Le tre giornaliste raccontano in questo progetto l’Europa delle Destre attraverso articoli, reportage video ed un documentario di 52' andato in onda sul network Aljazeera.